Ripristino dei volumi del viso

In questi ultimi anni gli studi di settore hanno evidenziato un altro aspetto dell’invecchiamento cutaneo: con gli anni il grasso sottocutaneo di sostegno, superficiale e profondo, si riassorbe progressivamente .

Insieme alla struttura dello scheletro osseo, il tessuto adiposo del viso ne garantisce forma e volumetria: il viso dei bambini è abbondantemente dotato di accumuli di grasso (soprattutto a livello delle guance, della parte inferiore del viso e del collo) ma se il grasso di sostegno si riduce, i volumi del viso nei vari distretti si assottigliano, cominciando (già a 25-35 anni) dalla zona intorno agli occhi, successivamente nella zona zigomi/guance e in quella tra il naso e il labbro e infine sulla fronte e sul collo. 

Per questo motivo i trattamenti e i prodotti che la Medicina Estetica utilizza si sono evoluti nel tempo e a quella che era la semplice correzione delle rughe oggi si aggiunge il rimodellamento tridimensionale del viso: è possibile riempire quasi ogni tipo di ruga o solco così come ripristinare i volumi di zigomi, mento e guance e migliorare l’aspetto del collo. L’ausilio di farmaci anestetici e di microcannule permette di ridurre al minimo il sanguinamento (e quindi il rischio di ematomi) e il fastidio avvertito e consente l’immediato ritorno alla vita sociale, senza alcuna convalescenza.