Biorivitalizzazione senza aghi

E’ un trattamento indicato nel caso in cui il paziente non tolleri l’utilizzo di aghi o abbia una bassissima soglia del dolore; ha il vantaggio di poter essere utilizzato anche nel periodo estivo, a differenza dei normali peeling chimici.

Si tratta di un nuovo dispositivo medico costituito da TCA (acido tricloroacetico), molecola già efficacemente utilizzata in passato per i peeling chimici, ma oggi riformulata per poter svolgere anche un’azione biorivitalizzante, agendo ad una maggior profondità nel derma ma riducendo al minimo l’arrossamento cutaneo post trattamento.

Altre indicazioni al trattamento sono:

  • acne
  • cicatrici depresse acneiche recenti
  • smagliature recenti rosee
  • melasma e disomogeneità del colorito

Il prodotto ha la consistenza di un gel che si stende sulla cute e si fa penetrare con un massaggio profondo. Sono necessarie più sedute ad intervalli di 7-15 giorni per ottenere un risultato finale ottimale.